UIL Ricerca Università Afam - Bari
Buona Pasqua PDF Stampa E-mail
NEWS
Venerdì 14 Aprile 2017 09:49

 
CGL CISL UIL PDF Stampa E-mail
NEWS
Martedì 11 Aprile 2017 06:52

Documento unitario presentato da Uil, Cgil e Cisl al Ministero del lavoro sul tema delle politiche attive

Scarica Documento

 
Barbagallo: «Subito accordo con Governo per regolamentare attività occasionali» Barbagallo alla UIL RUA sul futuro della ricerca PDF Stampa E-mail
NEWS
Martedì 21 Marzo 2017 09:29

Fonte Ufficio Stampa UIL:

Continua a tappe forzate il tour delle Conferenze di Organizzazione territoriali e di categoria della Uil. Questa mattina, il Segretario generale, Carmelo Barbagallo, è a Chianciano dove partecipa alle assise della Uilrua, dedicate ai lavoratori del settore ricerca, Università e alta formazione.

 

"Purtroppo - ha dichiarato Barbagallo a margine dell'incontro - il nostro Paese non punta abbastanza su ricerca, innovazione e cultura. Nonostante gli Italiani abbiano nel loro Dna la predisposizione ad eccellere in tali settori, questa vocazione millenaria non viene favorita dalle scelte dei Governi. Non bisogna far fuggire all'estero i nostri ricercatori: non si può disperdere un patrimonio umano e professionale necessario al futuro del nostro Paese".

 

Il leader della Uil, poi, sollecitato dalle domande dei giornalisti, è tornato sulla questione dei voucher. "La scelta di abolire i voucher - ha sottolineato Barbagallo - risolve il problema principale: noi stessi avevamo chiesto una radicale trasformazione del loro uso. Si creano, però, scompensi per alcune attività eccezionali e occasionali che vedono impegnati gli studenti, i pensionati, i disoccupati di lungo corso. Per queste situazioni - ha concluso il Segretario della Uil - occorre trovare una soluzione e per questo motivo, ora, vogliamo puntare a un accordo con il Governo".

 

Chianciano, 17 marzo 2017

 
2 Conferenza di Organizzazione UIL RUA PDF Stampa E-mail
NEWS
Lunedì 20 Marzo 2017 17:13

CLICCA IL VIDEO DEGLI highlights delle 3 giornate

 
2 Conferenza di Organizzazione UIL RUA PDF Stampa E-mail
NEWS
Martedì 14 Marzo 2017 15:19

Scarica il programma
della Conferenza di Organizzazione

Scarica il programma
della Tavola Rotonda

 
RISPETTO E PREGIUDIZI PDF Stampa E-mail
NEWS
Giovedì 09 Marzo 2017 12:22

CPO UIL 8 marzo 2017 – Proposte per superare la disparità di genere

Intervento Sonia Ostrica

Scarica Comunicato

Oggi sono qui, nella mia organizzazione, ma sono anche in mezzo alle donne delle associazioni femminili che sono scese in piazza come “Non una di meno”, un movimento che ha scelto uno slogan molto efficace: “se non valgo non produco e non riproduco”. Le reti di associazioni femminili in 22 paesi del mondo hanno voluto porre l’accento su come sarebbe il mondo se le donne si fermassero.

Oggi mi sento anche in mezzo a loro perché lì come qui ci sono donne che combattono contro tutte le violenze, nella vita privata e nel mondo del lavoro.

E’ ormai ben noto che a livello nazionale ed europeo i lavori meno pagati e meno tutelati continuano ad essere svolti da donne; sappiamo che le donne lavorano mediamente più ore ma hanno una retribuzione più bassa anche del 25%. Inoltre, le donne lavorano anche in maniera più discontinua, e perciò le pensionate hanno pensioni mediamente più basse di oltre il 40% rispetto agli uomini.

E’ un serpente che si morde la coda: per superare il gap stipendiale sono necessarie agevolazioni in materia di assistenza e cura familiare, ma soprattutto è necessaria una partecipazione piena e continua alla vita lavorativa, senza buchi contributivi.

Quindi, per superare il gap pensionistico ci vogliono lavori stabili sin da giovani e contribuzioni regolari.

Ma per avere lavoro stabile e regolare e non avere interruzioni nei periodi lavorativi, ci vuole una vera parità di genere e un welfare che funzioni.

Precisiamo subito una cosa: la parità deve essere considerata uno strumento. La parità non è l’obiettivo, è il punto di partenza.

Eppure, quando se ne parla c’è sempre qualcuno che dice: “ancora parliamo di parità? Ma se facciamo la spesa insieme, cuciniamo a turno, ci alterniamo nel prendere i figli a scuola …".

Il primo ostacolo è proprio questo: pensare che la parità di genere sia ormai raggiunta è il “nuovo pregiudizio. I nostri compagni quando collaborano non devono pensare che lo fanno "per noi", devono pensare che "è normale"! E che i pesi del lavoro domestico e di cura vanno riequilibrati tra i generi.

E’ importante essere tutti consapevoli che finchè non ci sarà vera parità non ci saranno pari condizioni di lavoro nè di retribuzione. Non basta "avere un lavoro" per poter affermare che la parità si è realizzata: le donne hanno sostituito gli uomini in tempo di guerra in tutte le attività ed al rientro dei mariti sono state di nuovo relegate in cucina!!

La battaglia più ardua per raggiungere la parità è combattere i pregiudizi, in casa come sul lavoro: ad esempio il pregiudizio che la maternità è un problema, o che le donne vanno bene per tutto meno che per dirigere, o che quando le donne lavorano insieme finiscono per litigare!

E’ vero, le donne a volte fanno casino e formalmente offrono il fianco: ma ho visto attacchi portati da uomini, nei corridoi, senza urlare e senza prendersi per i capelli, ed erano attacchi ben più feroci!

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 12

DonnaNews

29 Maggio 2017,00:02

Siamo lieti di informarvi che la UIL RUA ha sottoscritto con Unipol Assicurazioni

due polizze riservate ai soli iscritti UIL RUA:

una assicurativa per la copertura degli infortuni (professionali ed extraprofessionali) e

una di assistenza agevolata (presso le strutture convenzionate con Unisalute).

UIL Servizi

Newsletter UILRUABARI